0 commenti /

L’avena, sin dai tempi antichi, è sempre stata cibo per gli animali da lavoro. Con il passare del tempo, le antiche popolazioni hanno utilizzato questo cereale, a basso indice glicemico, per fornire energia a lento rilascio durante la giornata.


Ma cosa succede se inseriamo l’avena regolarmente nella nostra alimentazione?


Grazie alle sue vitamine e ai suoi minerali, l'avena migliora la salute della pelle; ha un effetto anti-age, è ideale per i diabetici e non è pericolosa per la maggior parte dei celiaci.


Ottima fonte di proteine, l'avena contiene antiossidanti, fibre, beta-glucani e acido linoleico che aiutano ad alleviare l’ipertensione e abbassano lo zucchero nel sangue, perchè, dilatando i vasi sanguigni, riduce i livelli del colesterolo e il numero dei trigliceridi, accrescendo la quantità di batteri buoni nell'intestino.

I beta-glucani e le fibre d’avena , inoltre, riducono i problemi cardiovascolari e aumentano la sensazione di sazietà dopo i pasti, così da rendere più semplice la perdita di peso.

L’avena è ricca di grassi buoni che rinforzano il sistema circolatorio; è considerata un ottimo alleato contro la fame nervosa e la stitichezza; è un ottimo aiuto per la digestione e per l' espulsione di tossine dal corpo. 

Gli esperti consigliano di assumere all’incirca 30-35 g di fibra al giorno.

L'avena contiene dei particolari composti fenolici azotati: si tratta di potenti antinfiammatori in grado di proteggere le nostre cellule della proliferazione di tumori.

Eat+ ha creato Snack-uP sulla base di queste ricerche!

0 commenti

Lascia un commento

Note